Go to home page This Hotel Menu Tools Menu
Back

Arte

Cercare di descrivere una città con 3500 anni di storia non è certo semplice.

Roma resta una delle città più conosciute al mondo, cristallizzata nei tanti immaginari collettivi che si sono creati nel corso del tempo.

La Roma imperiale, con i suoi incredibili fasti e le disatrose cadute, la Roma medievale, la Roma dei Papi.
Ma anche la Roma spensierata della Dolce Vita, o quella suggestiva e genuina tramandata dalla cinematografia del Neorealismo italiano.

Un enorme museo a cielo aperto, che spesso è addirittura sconosciuto ai suoi stessi abitanti, tanta è la quantità di opere artistiche, chiese e basiliche, palazzi e piazze che Roma è in grado di offrire.

Così come lo era nell’antichità, la città è ancora divisa in sette colli, Campidoglio, Palatino, Quirinale, Viminale, Esquilino, Celio e Aventino, a loro volta divisi in quartieri e rioni che spesso rivelano caratteristiche e identità assolutamente uniche.

Basti pensare ai quartieri dell’EUR e Olimpico, con la loro monumentale architettura Fascista, o alla Garbatella, con i suoi condomini popolari coni loro giardinetti interni e le loro pareti affrescate con i colori della squadra di calcio della Roma, o al piccolo Pigneto, un quartiere che negli ultimi anni è divenuto una delle zone più vive e in un certo senso bohemiennes della città.

Dal Gianicolo si può ammirare una straordinaria vista sulla città, e da lì scendere a Trastevere, nei suoi vicoli e nella sua sua vitalità, mentre un altro panorama mozzafiato è quello che si può godere dal Colle del Pincio e dal suo suggestivo parco.

Probabilmente nessuna città al mondo, neppure le più antiche come Istanbul o Atene, può vantare un così alto livello e una tale varietà di opere di interesse artistico.

Sia che si passeggi lungo i Fori Imperiali, o che si attraversino Ponte Milvio o Ponte Flaminio, non si potrà fare a meno di sentirsi parte della storia millenaria di questa città.

Tra le piazze più conosciute di Roma c’è senz’altro Piazza di Trevi, con la sua celeberrima Fontana, Piazza Navona, da molti considerata la più bella piazza del mondo, con le sue statue, la splendida Fontana dei Quattro Fiumi del Bernini, e le sue chiese ricche di tesori, come la Chiesa di Santa Maria della Pace in cui è conservato l’affresco delle Quattro Sibille di Raffaello.

Di fronte a opere millenarie come il Colosseo, il Pantheon o il Foro Romano è impossibile non emozionarsi, e gli appassionati di archeologia non potranno lasciarsi sfuggire una visita al Palatino, un tempo luogo di residenza di imperatori e aristocratici, che conserva la Domus Aurea, la Domus Augustana, la Domus Flavia, la Casa di Livia e il Palazzo di Settimio Severo.

Tra le centinaia di chiese, è impossibile non menzionare la Basilica di San Giovanni in Laterano, fondata nel IV secolo e considerata la prima chiesa della Cristianità, ed i più coraggiosi potranno affrontare una visita nelle Catacombe o alle cappelle della Chiesa dei Cappuccini, interamente decorate con ossa umane.

Forse Roma non avrà la quantità e la varietà di musei delle altre Città d’Arte, ma la Galleria Borghese non è certo seconda a nessuno in quanto alla magnificenza delle opere raccolte.
Creata dal cardinale Scipione Borghese in pieno Rinascimento, fu certamente una delle collezioni private più preziose di tutti i tempi, potendo vantare quadri e sculture di Caravaggio, Botticelli, Raffaello, Tiziano, Bernini, Giorgione, Rubens e molti altri.

Come se non fosse già abbastanza quello che offre la città di Roma, non dimentichiamo Città del Vaticano. La Basilica di San Pietro, che con la sua cupola e l’immensa piazza resta un esempio di architettura monumentale, custodisce centinaia di capolavori, tra cui la Pietà di Michelangelo, il Baldacchino e il monumento a Papa Alessandro IV del Bernini.

I Musei Vaticani, che comprendono anche la Cappella Sistina affrescata da Michelangelo, le Stanze di Raffaello e l’appartamento Borgia, ospitano una collezione d’arte tra le più importanti del mondo: vi si trovano il Museo Etrusco, il Museo Pio Cristiano, il Museo Egizio, il Museo Pio – Clemente, una Pinacoteca, ed una raccolta di opere d’arte religiosa moderna con opere di artisti del calibro di Ernst, Carrà e Bacon.

E l’arte contemporanea? Basterà seguire le programmazioni del Palazzo delle Esposizioni, o dei due recenti spazi artistici MACRO e MAXXI per trovare sempre qualcosa di interessante e di particolare.

Infine, c’è il Cinema, con cui Roma da sempre mantiene un mutuo sodalizio: oltre alla Casa del Cinema, la capitale è disseminata di cineclub e circoli di appassionati che metteranno in difficoltà qualunque appassionato, tanto può essere difficile scegliere come orientarsi in una programmazione tanto fitta e vasta.

  • Facebook

Book your stay

1
2
0
1