Baglioni Hotels

Family

Città di arte e cultura per definizione, Firenze è tra le città italiane che meglio hanno saputo adattare e diversificare la loro offerta pensando anche ai più piccoli, con un ricco programma di laboratori e percorsi che avvicinano i bambini all’arte in modo divertente e coinvolgente.

Il Museo dei Ragazzi, che ha sede a Palazzo Vecchio, in via della Signoria, è ad esempio un sistema museale che propone numerose attività svolte in lingua italiana e straniera che coinvolgono i principali musei del Poli Museale Fiorentino, e che si avvalgono di innovative metodologie di comunicazione come la drammatizzazione, la multimedialità e l’interazione diretta.

Palazzo Strozzi mette a disposizione dei piccoli visitatori dei kit per disegnare e delle speciali audioguide per farsi narrare come in una fiaba le opere esposte, ed ogni fine settimana organizza dei laboratori per le famiglie.

Altri laboratori, promossi sempre dalla Fondazione palazzo Strozzi, si svolgono nei locali della Biblioteca delle Oblate, dove si organizzano anche letture animate e attività dedicate ai più piccoli.

Al Museo della Preistoria, in via Sant’Egidio, si tengono durante il periodo estivo vari laboratori affidati ad operatori specializzati, che insegnano ai bimbi le antiche tecniche utilizzate dagli uomini preistorici per dipingere, incidere e realizzare manufatti in ceramica, tessuto e metallo.

Al Museo di Storia Naturale si possono invece ammirare gli imponenti scheletri di dinosauri e mammiferi preistorici, e moltissimi reperti provenienti da tutto il mondo.

Il Museo Stibbert, con la sua affascinante collezione di armi ed armature storiche, propone delle visite guidate dedicate ai bambini, accompagnati da una guida specializzata che racconta le gesta dei cavalieri e coinvolge i visitatori facendo toccare con mano elmi, scudi e corazze.

Non si può certo passare a Firenze senza “conoscere” Dante Alighieri e Galileo Galilei: anche presso la Casa Museo di Dante Alighieri vengono infatti organizzati laboratori attraverso cui scoprire attraverso giochi a squadre, puzzle e audiovisivi la vita della Firenze del ’300, mentre al Museo Galileo, attraverso il gioco si possono scoprire i segreti degli strumenti elaborati e utilizzati dal grande scienziato, tra cui telescopi, compassi e diversi tipi di lenti.

Altra grande ricchezza di Firenze è rappresentata dai numerosi parchi, tra cui si possono ricordare il Parco delle Cascine, Il Giardino dell’Orticoltura con il suo caratteristico tepidarium, gli Orti di Parnaso, il Giardino di Villa Vogel e il Giardino di Boboli.

Allontanandosi dal centro storico si può visitare il Parco dell’Albereta, dotato di pista di pattinaggio, campi sportivi e giochi per bambini, ed il Parco Avventura Il Gigante, attrezzato per trascorrere una giornata a contatto con la natura arrampicandosi tra gli alberi in tutta sicurezza.