Relais Santa Croce

Casa Guidi

Casa Guidi fu dal 1847 al 1889 la residenza fiorentina dei coniugi inglesi Elizabeth Barret e Robert Browning, che qui si rifugiarono per poter condurre il proprio idillio d’amore, opponendosi al padre della Barret e fuggendo dalle ipocrisie e dal perbenismo dell’epoca vittoriana.

All’epoca ben un quarto della popolazione fiorentina era costituita da cittadini inglesi, che qui avevano fondato una vera e propria comunità.

I Browning furono entrambi poeti e drammaturgi di larga fama, i cui versi vengono spesso ancora citati in letteratura, musica e cinematografia, e ispirarono autori del calibro di T.S. Eliot, Ezra Pound, ma anche Isaac Azimov, John Lennon e Stephen King.

Elizabeth Barret fu invece una grande sostenitrice del Risorgimento italiano, e nella sua opera Casa Guidi Windows descrive minuziosamente gli avvenimenti dei moti fiorentini.

I Browning acquistarono gli arredi originali da antiquari e rigattieri fiorentini dell’epoca.
La disposizione degli spazi è rimasta immutata, ed è possibile visitare la sala da pranzo, dove sono esposti i ritratti di famiglia, lo studio di Robert Browning, in cui compose le sue opere più importanti, la piccola cucina e la camera da letto.

La cosiddetta “Drawing Room” (sala di pittura) fu il vero fulcro delle attività della coppia, dove Elizabeth scrisse i suoi principali componimenti.

A differenza di altre case museo, Casa Guidi è frutto di un’accurata ricostruzione e ricollocazione degli arredi e dei complementi originali, svolta ad opera di importanti fondazioni inglesi e americane.


Casa Guidi
P.zza San Felice, 8
50125 Firenze - Italia
Tel. +39 055 354457
elena.capolino@fastwebnet.it